Pigmento per vernice - Esempio di pigmento per vernice nel 2024

17 anni di esperienza nelle soluzioni di verniciatura a pigmenti - Produttore di pigmenti per vernici originali - KingChroma

Pigmento Kingchroma per i tipi di vernice:
1. biossido di titanio: il biossido di titanio è un tipo di pigmento con forti proprietà coprenti, colore bianco ed elevata lucentezza, che è uno dei pigmenti bianchi più comunemente usati nei rivestimenti. Viene utilizzato principalmente nei rivestimenti architettonici per interni ed esterni, vernici per automobili, rivestimenti marini, ecc.;

2. Pigmento di ossido di ferro: il pigmento di ossido di ferro è uno dei pigmenti ampiamente utilizzati con buona resistenza alla luce e stabilità e una varietà di colori può essere realizzata attraverso diversi trattamenti, come rosso, giallo, nero, marrone e così via. I pigmenti di ossido di ferro sono utilizzati nei rivestimenti architettonici, nelle vernici automobilistiche, nei rivestimenti industriali, ecc. E sono ampiamente utilizzati anche nell'industria cosmetica, alimentare e in altri settori;

3. Pigmenti organici per vernici: i pigmenti organici sono costituiti principalmente da prodotti petrolchimici e hanno un elevato potere colorante e colori brillanti, oltre a una buona stabilità chimica e resistenza alla luce. I pigmenti organici sono adatti a tutti i tipi di rivestimenti, compresi rivestimenti architettonici, rivestimenti industriali, rivestimenti per legno, ecc.;

4. Pigmenti metallici: i pigmenti metallici sono realizzati principalmente mediante lavorazione di metallo puro o con metallo come componente principale, come polvere di rame, polvere di alluminio, polvere di camaleonte e così via. Questi pigmenti possono riflettere la luce e produrre una lucentezza metallica unica, utilizzata principalmente negli inchiostri da stampa, nei prodotti in plastica, nella galvanica e in altri campi.

Polvere di pigmento per vernice

Mica in polvere

Pigmento termocromico

Pigmenti fotocromatici

Polvere di perla

Polvere fosforescente

Polvere di camaleonte

Polvere UV

Pigmento riflettente

Polvere di ossido di ferro

Pigmento al biossido di titanio

Domande frequenti sui pigmenti per vernici

Pigmento colorato comunemente usato nelle vernici:

1. Polvere di pigmento per vernice

Le polveri di pigmenti per vernici sono la base del colore della vernice. A seconda dell'uso specifico e del colore, le polveri di pigmenti vernicianti vengono estratte da minerali naturali o prodotte mediante sintesi chimica. I pigmenti comuni nelle vernici includono ossido di ferro, biossido di titanio, minio, oltremare e così via. Hanno un'ampia varietà di colori a causa delle diverse proporzioni e metodi di miscelazione.

2. Materiali protettivi bianchi

Come una sorta di pigmento, i materiali protettivi bianchi sono indispensabili nella produzione di vernici. Contengono una o più sostanze organiche o inorganiche. Di solito si trovano nei primer, nei riempitivi e nelle finiture dei pigmenti di vernice. Non solo regolano il colore della vernice, ma coprono anche crepe o difetti sulle superfici.

3. Resina ad alta stabilità

Le resine sono spesso leganti e catalizzatori per altri componenti delle vernici. Sono altamente stabili per mantenere inalterati i colori dei pigmenti. Possono alleviare le influenze esterne per garantire la consistenza e la durata dell'aspetto. Le materie prime per le resine includono prodotti chimici e resine naturali e sintetiche.

Esistono molti tipi di pigmenti nelle vernici, ma le polveri di pigmenti, i materiali protettivi bianchi e le resine ad alta stabilità sono i tre componenti principali. Sono indispensabili nella verniciatura di edifici, automobili o superfici di mobili.

Passaggi per aggiungere pigmento alla vernice:
1. Preparare una bottiglia di vernice, un colorante (come pigmento, polvere di pigmento o liquido di pigmento), un'asta per mescolare o mescolare, un recipiente (come una bottiglia di vetro o un recipiente di plastica), ecc.

2. Aprire la bottiglia e riempirla con una quantità adeguata di vernice, circa da 1/3 a 1/2 della capacità della bottiglia.

3. Aggiungere goccia a goccia i coloranti per la pittura in base all'effetto cromatico desiderato. Innanzitutto, aggiungi una piccola quantità di pigmento. Quindi, aggiungi gradualmente più pigmento alla concentrazione desiderata.

4. Mescolare completamente il colorante tramite l'asta di agitazione o l'asta di miscelazione, fino a quando non sarà completamente miscelato con la vernice.

5. Testare il colore su una piastra di prova utilizzando un pennello o un batuffolo di cotone. Se il colore non è soddisfacente, continuare ad aggiungere il colorante o aggiustare la proporzione, fino ad ottenere l'effetto cromatico desiderato.

6. Contenere la vernice rimanente in una piccola bottiglia. Sigillare il fondo per evitare che la vernice si secchi o si deteriori. Conservare la vernice in un luogo fresco e asciutto e lontano dalla luce solare diretta.

Solitamente ci sono quattro ingredienti base nella vernice: sostanze filmogene (resina, emulsione), pigmenti (compresi i pigmenti diluenti), solventi e diluenti (additivi).

1. Le sostanze filmogene sono i componenti principali dei film, tra cui resine, prodotti per la lavorazione della resina, derivati ​​della cellulosa, resine naturali, resine sintetiche ed emulsioni sintetiche. Includono anche diluenti attivi parzialmente non volatili. Sono le sostanze principali per fissare saldamente la vernice sulle superfici e formare pellicole continue. Come base della vernice, determinano le proprietà di base della vernice.

2. Gli aiuti includono antischiuma, agenti livellanti e alcuni speciali aiuti funzionali, come gli agenti bagnanti del substrato. Non possono formare film in generale e il loro numero è piccolo. Tuttavia, svolgono un ruolo molto importante nella formazione del film e nella durabilità.

3. I pigmenti utilizzati nella vernice sono solitamente di due tipi, pigmenti coloranti come il biossido di titanio e il giallo di cromo comunemente usati, e pigmenti diluenti o riempitivi comuni come il carbonato di calcio e la polvere di talco.

4. I solventi includono idrocarburi (oleina minerale, cherosene, benzina, benzene, toluene, xilene, ecc.), alcoli, eteri, chetoni ed esteri. Lo scopo principale dei solventi e dell'acqua è quello di disperdere il materiale base filmogeno e formare un liquido viscoso. I solventi favoriscono la costruzione e il miglioramento di alcune proprietà dei film.

Per principali sostanze filmogene, le vernici sono costituite da vernici a base di olio, vernici in fibra, vernici sintetiche e vernici inorganiche. A seconda delle proprietà delle vernici o delle pellicole, le vernici sono costituite da soluzione, lattice, sol, polvere, vernici lucide, vernici opache, vernici artistiche colorate, ecc.

La vernice è un tipo di rivestimento realizzato con pigmenti e agenti indurenti. Le principali fasi produttive sono le seguenti:

Preparazione del pigmento: il pigmento è un componente importante della vernice. Dovrebbe essere preparato in base al colore desiderato.

Preparazione del legante: il legante è un componente importante della vernice. Serve principalmente per legare il pigmento e l'agente indurente.

Preparazione dell'agente indurente: L'agente indurente è un componente importante della vernice. Serve principalmente per la polimerizzazione della vernice.

Miscelazione: preparare la vernice mescolando il pigmento, il legante e l'agente indurente secondo proporzioni specifiche.

Regolazione della fluidità: aggiungere solventi o diluenti per regolare la fluidità della vernice, se necessario.

Ispezione di qualità: controllare la qualità della vernice preparata, per garantire che la qualità della vernice soddisfi i requisiti.

Imballaggio: imballare la vernice in contenitori per la vendita o l'uso.

Gli ingredienti e le loro proporzioni hanno un grande impatto sulle prestazioni della vernice. È necessario controllare rigorosamente la qualità e la proporzione degli ingredienti, al fine di garantire la qualità della vernice.

I. Selezione dei materiali

Materiali per la preparazione della vernice: pigmento, diluente UV, ossido di ferro, cera, allume, acqua, etere di petrolio, diluente per vernici, ecc.

II. Passi

  1. Mescolare completamente il pigmento, il diluente UV e l'ossido di ferro, in modo che il pigmento abbia una certa durata e lucentezza.
  2. Aggiungere una quantità adeguata di cera nel pigmento, per migliorare le prestazioni di impermeabilità, anticorrosione e resistenza agli agenti atmosferici della vernice.
  3. Aggiungi allume e acqua per migliorare la viscosità e la saturazione del colore della vernice.
  4. Infine aggiungi etere di petrolio e diluente per vernici, per rendere la vernice più facile da applicare e asciugare.
  5. Mescolare completamente questi materiali e filtrare la miscela una volta.

III. Precauzioni per l'uso

  1. 1.Adottare misure di protezione e sicurezza durante la preparazione della vernice pigmentata. Ad esempio, indossare guanti, maschere, ecc.
  2. 2.La vernice è adatta per uso interno o esterno. Tenerlo lontano dalla luce diretta e intensa.
  3. 3. Effettuare una manutenzione regolare per prolungare la durata della vernice.

Possiamo realizzare vernici pigmentate di alta qualità a casa seguendo i passaggi precedenti. La vernice fatta in casa non è solo economica, ma anche più sicura e affidabile da usare, con ottimi effetti protettivi. Tuttavia, dobbiamo prestare attenzione alla sicurezza nel processo di preparazione della vernice.

I pigmenti sono classificati in base al colore, alla composizione chimica, alla dimensione delle particelle, ecc. Diversi pigmenti hanno effetti diversi sulle proprietà della vernice.

Innanzitutto, i colori influenzano l’aspetto e le proprietà ottiche della vernice. Nelle applicazioni di verniciatura è necessario considerare l'aspetto, la durata e la stabilità dei colori. I colori della maggior parte delle vernici sul mercato dipendono dai pigmenti. Ad esempio, la lattina di pigmenti di ferrite è adatta per la produzione di vernice rossa, marrone, nera e grigia. L'ossido di zinco e il biossido di titanio sono adatti per la produzione di vernice bianca. Inoltre, i colori influenzano lo spessore del film. Le grandi particelle di pigmento sono convesse e formano una superficie ruvida. Minore è la dimensione delle particelle, più liscia è la superficie della pellicola e maggiore è la riflettanza superficiale.

In secondo luogo, le dimensioni delle particelle dei pigmenti hanno effetti diversi sulla vernice. In generale, minore è la dimensione delle particelle, migliore è l'effetto di dispersione del colore e maggiore è la durata della pellicola. Pertanto, una quantità adeguata di pigmento ha effetti positivi sulla durata, l'adesione e la trasparenza della pellicola. Anche le dimensioni delle particelle dei pigmenti influiscono sul potere coprente. I pigmenti di granulometria maggiore formeranno un film liscio e spesso, migliorando così il potere coprente. Quelli con particelle di dimensioni più piccole formeranno una pellicola più fine.

Inoltre, la composizione chimica dei pigmenti è uno dei fattori importanti che influenzano la vernice. Molti pigmenti hanno proprietà protettive. Ad esempio, il biossido di titanio, l'ossido di cromo e le scorie di ferro rosso possono migliorare la resistenza della vernice alle radiazioni ultraviolette della luce solare. In termini di prevenzione della ruggine dei metalli, il piombo basico, l'ossido di zinco e altri pigmenti possono inibire la corrosione. Altri pigmenti possono migliorare la stabilità chimica e la resistenza agli agenti atmosferici della vernice.

Infine, vale la pena esplorare il meccanismo d’azione dei pigmenti sulla vernice. Le scorie di ferro rosso possono dissipare il calore assorbendo la luce, aumentando così la temperatura superficiale del film. Con il cromato come agente passivante, l'ossido di cromo ha un principio simile al giallo di zinco. Può prevenire macchie di ruggine sulla superficie della vernice. Il biossido di titanio può aumentare il potere coprente e prevenire l'ingiallimento della vernice. Pertanto, i meccanismi di azione dei pigmenti dovrebbero essere applicabili a specifiche applicazioni di rivestimento.

Il pigmento di vernice naturale è un tipo di vernice composta da componenti vegetali naturali. I suoi componenti principali includono olio vegetale, resina, pigmenti naturali, ecc. Gli oli vegetali comuni includono olio di lino, olio di girasole, olio di soia, ecc. Le resine comuni includono trementina, olio di chiodi di garofano e così via. I pigmenti naturali delle vernici sono solitamente coloranti vegetali, come mirtilli, barba viola, tè, cianina, ecc. Poiché i loro ingredienti provengono da piante naturali, le vernici naturali sono rispettose dell'ambiente e innocue.

Pigmento colorato per precauzioni sulla verniciatura:

1. I ruoli più importanti sono la colorazione e la decorazione.
2. Aumentare la resistenza del film di vernice.
3. Ridurre il restringimento della vernice e migliorare l'adesione, la resistenza alla corrosione, la resistenza alla luce e la resistenza agli agenti atmosferici della vernice.
4. Migliora la viscosità e la tissotropia della vernice.
5. Fare in modo che le vernici abbiano funzioni speciali, come conduzione elettrica, conduzione magnetica, prevenzione incendi, sterilizzazione, indicazione della temperatura, azione invisibile e così via.

I. Definizione di pigmenti e coloranti per vernici
Pigmenti e coloranti possono entrambi cambiare il colore di un oggetto, ma le loro definizioni sono diverse. Un pigmento è una polvere o una sostanza liquida per evidenziare o modificare il colore, la lucentezza o la trasparenza di un oggetto. Un colorante è una sostanza chimica solubile in solventi o acqua, per cambiare il colore di un oggetto aggiungendo o mescolando altri materiali.

II. Applicazioni di pigmenti e coloranti per vernici
I pigmenti sono principalmente utilizzati per il disegno, la pittura a colori, la produzione artistica, le pareti, la ceramica, ecc., consentendo agli oggetti di mostrare colori, trame e lucentezza diversi. I coloranti sono principalmente destinati alla produzione industriale, cosmetici, alimenti, bevande, medicinali e simili, con effetti di abbellimento, tintura, marcatura, anticorrosione, ecc.

III. Proprietà dei pigmenti e dei coloranti per vernici
I pigmenti sono insolubili in acqua, olio e altre soluzioni e non modificano le proprietà chimiche dei materiali. I pigmenti possono anche mantenere a lungo la brillantezza e la brillantezza del colore. I coloranti sono solubili in acqua o solventi e reagiscono chimicamente con i materiali. Pigmenti e coloranti dovrebbero essere utilizzati in base alle diverse esigenze degli oggetti.

IV. Differenze tra pigmenti e coloranti per vernici
Secondo le definizioni, applicazioni e proprietà di cui sopra, pigmenti e coloranti presentano grandi differenze. Ma entrambi possono cambiare i colori degli oggetti. Nelle applicazioni pratiche, dovrebbero essere utilizzati prodotti adatti a seconda dei casi.

In sintesi, pigmenti e coloranti sono diversi in termini di definizioni, applicazioni e proprietà. Comprendere queste differenze è importante per la corretta selezione e utilizzo di pigmenti e coloranti.

1. Pigmenti organici per vernici
I pigmenti organici provengono da prodotti petrolchimici, prodotti chimici del carbone e altre materie prime chimiche. Hanno strutture molecolari complesse e colori brillanti. Sono principalmente a base solvente e a base acqua. I pigmenti organici a base solvente sono coloranti comuni. Di solito sono disciolti in solventi, caratterizzati da concentrazione di colore, resistenza alla luce, resistenza al calore e simili. I pigmenti organici a base d'acqua sono rispettosi dell'ambiente. Sono più conformi ai requisiti di protezione ambientale rispetto a quelli a base solvente. I pigmenti organici sono ampiamente utilizzati in vernici, inchiostri, plastica, gomma, tessuti, ecc.

2. Pigmenti inorganici per vernici
I pigmenti inorganici sono materie prime minerali o sali metallici. Appartengono a sostanze naturali. Hanno un'eccellente resistenza alla luce, resistenza agli agenti atmosferici, resistenza al calore, resistenza alla corrosione chimica, ecc. I pigmenti inorganici comuni sono ossido di ferro, ossido di zinco e biossido di titanio. Sono spesso utilizzati in vernici, inchiostri, plastica, gomma, ecc.

3. Pigmenti metallici per vernici
I pigmenti metallici sono costituiti da polvere metallica. Hanno lucentezza metallica, forte riflessione e resistenza alla corrosione. Includono foglio di alluminio, foglio di rame, rosso rame, blu alluminio e così via. I pigmenti metallici sono ampiamente utilizzati nelle automobili, nei macchinari, nell'edilizia, negli accessori per la casa, ecc.

4. Pigmenti speciali per vernici
I pigmenti speciali sono realizzati con materiali speciali, con proprietà e usi speciali. Ad esempio, i pigmenti luminosi si illuminano al buio e possono decorare orologi e puntatori luminosi. I pigmenti trasparenti consentono ai substrati di mostrare alcuni colori e possono decorare prodotti trasparenti come acrilico e plexiglass. I pigmenti fluorescenti possono riflettere una forte fluorescenza nella luce visibile e sono adatti per l'illuminazione, la decorazione, ecc.

A differenza delle vernici per interni, le vernici per esterni sono influenzate dal clima e da altri fattori naturali. Hanno requisiti di prestazione più elevati. Preferibilmente, i colori dei pigmenti esterni dovrebbero essere durevoli e puri, senza migrazione o infiltrazione. Pertanto, i pigmenti dovrebbero essere resistenti agli acidi e agli alcali, alla luce solare, agli agenti atmosferici, ai raggi UV, alle alte temperature, alla corrosione chimica, ecc.

La vernice al lattice per interni ha una composizione complessa e presenta alcuni requisiti speciali per i pigmenti, con l'acqua come mezzo disperdente. A causa dell'applicazione diretta della vernice al lattice sulle superfici di oggetti alcalini come cemento e gesso, i pigmenti dovrebbero avere una certa resistenza alcalina. La vernice esterna al lattice degli edifici è soggetta al vento, alla luce solare, alla pioggia e ai raggi UV, quindi i pigmenti devono essere resistenti allo sbiadimento, all'ingiallimento, allo spolveramento e alla luce UV.

Gli estensori nelle vernici servono a migliorare l'aspetto e le prestazioni delle vernici.
Le resine e le materie prime determinano le prestazioni delle vernici e gli estensori sono principalmente complementari. Se sono progettati in formule secondo necessità, avranno effetti di moltiplicazione. La selezione e l'uso esperto degli estensori è fondamentale per le formule di progettazione della vernice.

In base alle differenze nella produzione, nello stoccaggio e nel rivestimento, esistono quattro tipi di diluenti:
(1) Diluenti per la produzione, comprendenti principalmente disperdenti per la macinazione della sabbia. Favoriscono la macinazione con sabbia dei pigmenti nella sospensione di resina, per prevenire la condensa e il cambiamento nel tempo.

(2) Diluenti per la conservazione, comprendenti principalmente agenti anti-precipitazioni, per prevenire la precipitazione dei pigmenti.

(3) Diluenti per rivestimento.

Tra cui: agenti antischiuma: prevengono le tracce di schiuma ed eliminano la schiuma.

Anti-colanti: prevengono il cedimento della vernice.

Agenti per la prevenzione della separazione del colore: prevengono le differenze di colorazione nella verniciatura.

Agenti liscianti: rendono le superfici lisce.

Acceleratori di indurimento: accelerano la reazione di indurimento per garantire un indurimento completo.

Agenti antiritiro: prevenzione del restringimento.

(4) Diluenti utili per le pellicole dopo la verniciatura.

Compresi assorbitori UV: miglioramento della resistenza ai raggi UV.

Come usare la polvere di perla per la vernice dell'auto?

Puoi aggiungere polvere di perla per la vernice dell'auto? La polvere perlescente è adatta per la vernice dell'auto. La vernice per auto perlescente è una vernice speciale per auto contenente particelle perlescenti.

Siamo pronti a supportare il tuo pigmento per usi di verniciatura

Scorrere fino a Top